November 29, December 7, 2019 | Centocelle/Alessandrino Roma
November 29, December 7, 2019 | Centocelle/Alessandrino Roma
November, 29th 2019, 10:00 am | December, 8th 2019, 2:30 am
November 29, December 7, 2019
Centocelle/Alessandrino, Rome Italy, Rome, Italy

Datacode

Datacode

Italy Torino

Italy, Torino
Composizione non lineare, processo generativo, tecniche digitali ed analogiche per una ricerca a tutto campo nel sound design

"La ricerca post-digitale" ambisce a esplorare ciò che , tra gli ultimi bagliori della cultura e dell’arte digitale, si può trovare oltre al digitale come forma di esistenza.
Siamo testimoni di cambiamenti radicali: non distinguiamo più tra pratiche digitali ed analogiche , tra l’online e l’offline.
E’ cominciato ad essere incorporato in quasi ogni approccio estetico contemporaneo.
Per questo, la nostra attenzione a volte si sposta: ci interessiamo nel significato rinnovato delle tecnologie che abbiamo lasciato indietro (la stampa, i nastri magnetici, i floppy disks)
Non pretendiamo di sostenere un interesse per la ricerca in un futuro predeterminato dal digitale , ma nemmeno di farla finita con il digitale.
Vogliamo invece provare a capire come condurre una ricerca culturale dove il digitale è diventato un residuato culturale che consuma risorse, anche producendo rifiuti e forme di esistenza sovraccariche
L’estetica e le politiche del digitale "durante la transizione verso nuove forme di cultura sono ancora sconosciute".
Con questa chiamata alla "Ricerca sul Post-Digitale" non vogliamo stabilire una particolare direzione , ma piuttosto fornire un quadro sperimentale e speculativo sulla ricerca nella cultura post-digitale
Accogliamo perciò proposte che portino differenti prospettive che affrontino alcuni dei paradossi del pensiero contemporaneo e delle pratiche tecnologiche dopo il digitale
データコード racconta di paesaggi sonori astratti, circondati da dati residuali, memorie allocate casualmente, problemi di trasmissione, segnali video, h/v sync, interferenze, distorsioni, disturbi, manipolazioni granulari a rumori senza ingresso per accedere a determinati compartimenti della mente attraverso la sperimentazione musicale contemporanea e d’avanguardia

Performance